Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Arild Rosenkrantz: Arimane e Lucifero (2005)

La tensione presente nell’essere umano si trasfonde anche nelle sue manifestazioni principali: arte e scienza.

Dove la scienza si occupa di separare, chirurgicamente sezionare ogni singolo dettaglio della realtà; l’arte si occupa di riassumere in sé la molteplicità dei dettagli a dare l’essenza delle cose stesse. L’occhio è l’organo che meglio rappresenta la scienza, con la sua capacità di distinguere passivamente a partire dalla luce che penetra in esso. Il cuore è invece l’organo dell’arte, quel sentire privo di mediazione che unisce al ritmo del suo battito.

Il potere del simbolo, così disperatamente rifuggito dalla scienza, diviene invece dimora dell’arte. Per la scienza, il simbolo è l’astrazione che porta fuori dal reale; per l’arte è il nesso tra l’umano e l’universale. Il materialismo è quindi la filosofia della scienza; l’idealismo quella dell’arte.

Non esiste scienza senza violenta separazione del sentimento dal mondo; non esiste arte senza violento avvicinamento del sentimento al mondo. Per questo, nel loro lato negativo, la scienza è la “distruzione delle illusioni” che l’ingenuità dei sentimenti crea; l’arte è invece “salvezza dalla realtà”, la via di fuga alla grettezza del mondo.

Perfino l’organo mediatore della cultura, il cervello, appare diviso in due emisferi cui classicamente è attribuita una maggiore tendenza alla razionalizzazione (emisfero sinistro – mano destra) separata da una maggiore emotività (emisfero destro – mano sinistra).

Ma entrambe sono manifestazioni umane: l’essere umano è quindi chiamato a compiere una mediazione, a instaurare un dialogo entro il suo spazio interiore per poter risolvere il dissidio e quindi completarsi. Il dialogo, il dissidio e la sua risoluzione hanno tutti manifestazioni nel mondo, alternativamente chiamate scienza o arte. E poiché il processo non ha mai fine, né nell’arco di una vita, né in individui diversi, ogni manifestazione è atto creativo individuale.

Dal dissidio, la creazione. Il nuovo nel mondo.

Annunci